Progetti futuri

Bene, che si dice da queste parti? Si dice che sembrerebbe andare tutto a meraviglia (per ora)! Non che sia successo nulla di eclatante dal punto di vista sentimentale e carrieristico… al contrario, ho messo da parte queste due questioni per dedicarmi solo ed esclusivamente alla pianificazione del mio futuro prossimo, ovvero del periodo che partirà (diciamo) da questo esatto momento e che si protrarrà fino alla seconda metà di gennaio. Ma cosa accadrà durante questo lasso di tempo? Tante belle cose. Innanzitutto tra qualche ora mi recherò ancora una volta all’aeroporto di Auckland. Sì, ormai la mia macchina fa la strada da sola, con tutti gli andirivieni degli ultimi mesi. Questa volta però ci andrò per accogliere mio papà che a breve planerà sulla terra dei maori per trascorrere le festività natalizie con la sua bambina che non vede da un anno. Purtroppo a me toccherà lavorare ancora questa settimana ma lunedì prossimo, il 16 dicembre, un aereo per Wellington è già pronto ad attenderci per condurci verso quella che sarà la prima tappa del nostro viaggio. In programma un tour di 10 giorni per visitare l’isola sud. Da Wellington, il giorno seguente prenderemo il traghetto per Picton, dove noleggeremo la macchina (già prenotata). Da lì, il giro turistico in senso antiorario toccherà Nelson, Franz Joseph, Queenstown, Lake Tekapo, Christchurch. Durante il tragitto, in programma ci sono un track all’interno dell’Abel Tasman National Park, una crociera a Milford Sound e il bagno con i delfini a Kaikura. A proposito di quest’ultimo la sottoscritta non sta più nella pelle. Rientro previsto per la sera del 25. Dopodiché, il 28 mio papà farà rientro in Italia mentre io il 30 andrò a Sydney a festeggiare il Capodanno 😛  Ma non è finita, il 4 gennaio ho già appuntamento alle Fiji con Alice, un’amica conosciuta a Christchurch nei miei due giorni di fuoriporta ad ottobre e ritrovata poi ad Auckland la settimana successiva durante il suo tour per la Nuova Zelanda. Anche se odio i viaggi organizzati (e lei anche), per questa volta ci siamo convinte ad acquistare uno di quei pacchetti viaggio all inclusive da una settimana che ti organizzano vitto alloggio ed attività varie. “Benessere!” direbbe qualcuno. Ecco, il mio progetto di vita si ferma qua per ora. Una volta tornata ad Auckland non ho proprio idea di cosa farò della mia esistenza. Di idee ce n’è tante, fin troppe. Ad ogni modo, ho già in mente una piano A, A1, A2 e A3, un piano B, un piano C, un piano D… Mai farsi trovare impreparati nella vita! Anche se poi l’imprevisto ci scappa sempre  😯  Comunque ormai dovremmo essere abituati agli imprevisti che ci deviano in percorso no? Naaaa, non si è mai pronti abbastanza! Chiunque leggerà ritroverà un po’ di sé in quello che ho scritto ma alcuni tra i miei lettori in particolare sapranno perfettamente di cosa sto parlando  😉

Se dovessi rappresentarlo con un’immagine penso che sceglierei proprio questa:

12232222-l-39-inizio-della-partita-a-biliardo-biliardo--episodio-di-gioco-gioco-di-biliardo

Ho reso l’idea?

  • Alice

    Sei sicura di voler tornare a Christchurch?! 😛
    Ci vediamo presto!

    Alice