E mò basta!

Uffi che nervoso! Ci mancava l’influenza!
Erano anni che non me la beccavo… ma d’altronde in questo periodo, col clima pazzo che c’è, gira un’epidemia pazzesca. Mi ero fatta milioni di programmi per oggi e invece ho passato la giornata a letto. Per arrivare a chiamare al lavoro e dire che non ce la faccio ad andare vuol dire che proprio non ce la faccio. La cosa che mi fa più imbestialire è che per la mattina avevo messo in programma di andare dall’estetista a restaurarmi un po’, di fare una lampada dato che sono un fantasma, di andare a pagare la multa (si, pure quella per completare il quadretto fortunato), di riportare i libri in biblioteca, di andare in palestra e di passare infine a bere un caffè nel mio ex posto di lavoro. Invece nulla. Un’intera giornata passata a letto sotto tachipirina. Ma perché anche quando sto male a me l’appetito non manca mai?

WP_000540

Alle 17 mi sono svegliata con una fame pazzesca, così mi sono ordinata una pizza d’asporto e delle alette di pollo. Altro che brodo di pollo! Che schifo che faccio. Ormai sono stata pienamente contagiata da queste abitudini anglosassoni di mangiare ad orari assurdi. Ma d’altronde, con la vita che faccio, avere orari umani è praticamente impossibile. La cosa buona è che mi sono finalmente iscritta in palestra, giusto per impegnare anche quei pochi momenti liberi che mi restano. Bene, dato che sono solo le 18 e ho già la pancia piena credo che mi ritirerò nella mia stanza a vedere un paio di film. Che noia di venerdì sera! Non posso nemmeno uscire con gli amici che si trovano dopo il lavoro a bere qualcosa  👿
Mah si, mettiamoci anche questo all’interno del pacchetto sfiga che ho vinto… si attendono momenti migliori  ;-).

  • Mamma

    Ma ti sei mangiata tutta quella roba… Fai schifo, Buona guarigione.

  • chiara iurato

    Su su, non ti farai mica buttare giù da una schifosissima influenza ora? 😉