Alla ricerca della felicità

Raga non sto più nella pelle! Finalmente ho un buon motivo per piangere di gioia (anche se non è il motivo che avrei voluto per primo ma il secondo). Va beh! Sta di fatto che stasera, per la prima volta nella vita, ho lavorato nella sezione pasta di una vera cucina! Trattasi della cucina del Ginas, il ristorante in cui mi è stato proposto (o soltanto promesso?) il tanto aspirato sponsor. Qualche giorno fa, chiacchierando col capo chef alla fine del turno, mi era scappato di dire che uno dei miei sogni è sempre stato quello di lavorare nella cucina di un ristorante. È venuto fuori che proprio in questo periodo lui è alla ricerca di qualcuno da formare per la sezione pasta. La discussione è poi proseguita lungo la strada di ritorno a casa con l’accordo di farmi fare una prova non appena fosse capitata l’occasione. Bene, l’occasione si è presentata giusto questa sera quando, appena arrivata al lavoro, il manager ha esclamato: “stasera uno può finire alle 7 tanto non siamo busy!”. Erano le 6 😯 . Così mi son detta “eccola!”, ed ho trascorso le due ore e mezza successive cucinando spaghetti alla bolognese, pappardelle al ragù d’agnello e fettuccine mare e monti. Queste sono state le paste che mi sono assegnate oggi, tanto per cominciare. Adesso, fino a che lo chef non darà l’approvazione definitiva, manterrò i miei turni come cameriera e andrò a lavorare in cucina nei momenti liberi. Successivamente però, potrei abbandonare definitivamente il ruolo di waitress per passare a quello di “chef addetta alla sezione pasta”. Cosa chiedere di più dalla vita? Il vistooooooooo!!!!  😈
Fa niente, sono strafelice lo stesso. In questo momento non potrei pretendere nient’altro.

pollon11

  • Mamma

    Buongiorno chef…..