Murphy, santo subito!

Cazzeggiando sul web, mi sono imbattuta in uno dei tantissimi argomenti trattati dalla famosa Nonciclopedia virtuale. Il tema del cazzeggio di oggi riguardava le note teorie elaborate da Murphy.

Questa è quella più famosa che, sono sicura, conoscerete tutti…

  • La probabilità che una fetta di pane imburrata cada dalla parte del burro verso il basso su un tappeto nuovo è proporzionale al valore di quel tappeto.

Di conseguenza avremo…

  • Se è vero che una fetta di pane cade sempre dal lato imburrato e che un gatto cade sempre in piedi, lasciando cadere un gatto con una fetta di pane sulla schiena nessuno dei due cadrà mai per primo e si avrà il moto perpetuo.

Per proseguire ho selezionato quelle che, a mio parere e secondo la mia esperienza personale, considero le più veritiere (purtroppo).

  • Tutto va male contemporaneamente.
  • La probabilità che qualcosa accada è inversamente proporzionale alla sua desiderabilità.
  • Se aspetti l’autobus alla fermata esso non passerà, quando incomincerai a camminare l’autobus passerà quando starai in egual distanza tra la fermata di partenza e la fermata successiva.
  • Quando si mangia con gusto, ci si morde.
  • Se un cibo è buono, allora fa male alla salute.
  • In coda, la fila accanto scorre sempre più rapidamente della propria.
  • Se sei in automobile e hai fretta avrai davanti a te un camion che, se non va proprio dove vai tu, girerà perlomeno alla via precedente.
  • Se le cose sembrano andare finalmente per il verso giusto, c’è qualcosa di cui non stai tenendo conto.
  • Quando dobbiamo dimostrare a qualcuno qualcosa che ci capita sempre, quella cosa non succederà.
  • Gli oggetti che cerchi sono sempre nell’ultimo posto in cui guardi. Se sono nel primo posto in cui guardi, non è mai quando li cerchi.
  • La quantità di tempo perso a cercare l’oggetto è direttamente proporzionale all’importanza dell’oggetto stesso.
  • Legge della gravità selettiva: un oggetto cadrà dal tavolo a una distanza direttamente proporzionale alla sua importanza e inversamente proporzionale alla sua grandezza.
  • Legge delle tre “I”: tutto ciò che più ci piace è Illegale, Immorale o fa Ingrassare.
  • Se vai a trovare qualcuno non lo trovi mai.
  • Qualunque cosa a cui vi siete affezionati o che vi piace è destinata a fare una terribile fine proporzionale al costo dell’oggetto e doppiamente proporzionale all’affetto che provate nei suoi confronti.
  • Non ti vedranno mai fare la cosa che hai fatto fino a mezzo secondo fa.
  • Se qualcuno ti dice di stare attento a una cosa, quella cosa accadrà presto.
  • Legge del Monopoli: la possibilità che la tua pedina finisca in un posto comprato da un avversario è direttamente proporzionale al numero di case (o alberghi) che l’avversario vi ha costruito sopra. Esempio: Un tuo amico in Viale dei Giardini ha allestito un albergo con casinò, piscina, cattedrale, acciaieria, albergo, canile, orfanotrofio, noleggio per biciclette ecc… tu ci finirai. Tu invece hai Vicolo Stretto senza neanche una catapecchia, e il tuo amico non ci capiterà mai!
  • L’intensità del prurito è sempre inversamente proporzionale alla sua raggiungibilità, e di solito anche alla tua possibilità di grattarti.
  • Se stai facendo qualcosa che non dovresti fare a qualcuno presente nella stanza e speri di non essere visto, quel qualcuno si volterà verso di te nel momento in cui compirai l’azione.
  • La probabilità che la tua connessione ad Internet non funzioni è direttamente proporzionale alla tua necessità di usufruirne.
  • Mamma

    Ma oggi non avevi proprio niente da fare!!!