Quinta tappa: Surfers Paradise

Quinto giorno di marcia. Come da programma, tappa a Surfers Paradise, famosa cittadina della Costa dell’Oro. Proprio come avevamo letto e sentito, sembra davvero di essere a Rimini! Appena entri in città respiri subito l’aria tipica della classica località turistica balneare. Un caldo bestiale, spiaggia stracolma di bagnanti, lungomare sovraffollato di gente che passeggia avanti e indietro, una marea di negozietti di souvenir, ristoranti, fast food (immancabili). Da bravi turisti io e Simo abbiamo sperimentato la ruota panoramica e il “Ripley’s Believe it or not!”, un museo bizzarro contenente le riproduzioni dei personaggi, degli oggetti e degli eventi più strani della storia, dall’uomo con due pupille, alla donna più grassa del mondo, alle armi di tortura tedesche. In entrambe le attrazioni, da veri italiani, siamo riusciti ad entrare con lo sconto spacciandoci per studenti. Io, mostrando il tesserino universitario ormai scaduto, e Simo la tessera sanitaria  😀 .
Unica nota negativa, la prima del viaggio direi, la scelta del motel. Un postaccio! Fortuna che ci staseremo giusto il tempo di una doccia, una cena sbrigativa a base di pizza Domino’s e poi nanna.
Proprio oggi ci doveva capitare il motel con la tele in bianco e nero anni 50?! Ci siamo persi tutti i nostri programmi preferiti del giovedì sera su Gem (la versione australiana di Real Time): Embarassing fat bodies, Supernanny e My strange addition… mannaggia che nervoso! 👿
Mai più scegliere i motellacci per risparmiare quei 20 dollari che non ci cambiano la vita.
Da domani ricominciamo a trattarci bene.
Ah, domani si va a Brisbane!

P.S. Oggi è il 13 Settembre ovvero il compleanno del mio papà!!
TANTISSIMI AUGURI!!!

  • http://www.facebook.com/pallino86 Stefano Palattella

    se doveste avere bisogno di un paio di certificati di frequenza .. sai a chi chiedere ! :)
    buon divertimento !

  • Marco

    che terroni che siete!!! :)