Terza tappa: Byron Bay

Cambio di rotta stabilito ieri sera prima di metterci a dormire.
Fortuna che non avevamo ancora prenotato l’hotel prescelto per Surfers Paradise…
All’ultimo ci siamo resi conto che prima di lasciare definitivamente il New South Wales, ci stavamo dimenticando di programmare una tappa nella celebre Byron Bay, con annessa Nimbin, città degli hippy! E così oggi siamo qui, a Byron Bay, che ci sta già offrendo un assaggio di quella cultura bohémien che mi affascina da sempre (anche se a vedermi non lo si direbbe). Che figata! Sembra di essere tornati indietro nel tempo. Per le vie della città si respira quel clima tipico degli anni ‘60 e ‘70. Figli dei fiori ovunque, scalzi, vestiti coloratissimi, rasta…
Quanto mi sarebbe piaciuto vivere in quegli anni!
Sulla spiaggia, al tramonto, un gruppo di individui suona tamburi e percussioni… tutt’intorno, gente che balla e scatta foto.

Per ora, il programma concordato sarà il seguente: domani mattina irruzione nella città di Nimbin, città hippy per eccellenza, e ritorno a Byron Bay nel pomeriggio per completare la visita della città che oggi, a causa dell’ora tarda, ci è sembrata un po’ incompleta. Giovedì approdo a Surfers Paradise, sulla Gold Coast, e Venerdì arrivo a Brisbane dove ci fermeremo per almeno due notti. Da Brisbane spero di riuscire a prendere parte ad uno dei tour organizzati per visitare Fraser Island e il Lago McKenzie. Da li in poi è ancora tutto un punto di domanda.

Troppo, troppo bello!
Sono proprio felice di questo viaggio!
Dimenticavo di dire che nella sezione foto (più precisamente nella cartella Australia on the road) potete trovare di giorno in giorno le foto che scatto un po’ qua e là di tanto in tanto.

A domani vagabondi!

  • Mamma

    BENE BENE… BUONA CONTINUAZIONE !!! ANCHE SE MI MANCHI TANTO.
    TI VOGLIO BENE.