That’s it (con annesso spetteguless piccante)

Oggi, uscita dal lavoro, ho voluto approfittare della magnifica giornata di sole (27 gradi) per fare due passi tra le viuzze dell’ultimo quartiere che mi interessava visitare prima di lasciare definitivamente Sydney: The Rocks.
Non so perché in tutti questi mesi non ci fossi mai stata. Caspita, è davvero carino!

The Rocks è il quartiere fondato dai primi detenuti che arrivarono in città. È fatto di tanti vicoletti ciottolati sui quali si affacciano i più antichi pub di Sydney, musei e negozietti vari.
Ma la cosa che più mi premeva vedere era la famosa auto schiacciata sotto la roccia.
Naturalmente è arte! Sapevo che The Rocks è famoso proprio per questa genialata ma non avevo voglia di connettermi per vedere di preciso dove fosse posizionata. L’ho trovata quasi per caso vagando a caso per il quartiere. Anzi, a dir la verità mi ero spinta ben oltre la zona turistica.
Ormai avevo perso le speranze di vederla quando eccola apparire nel bel mezzo di una rotonda appena dopo uno svincolo. Quando me la sono trovata di fronte ho avuto un sussulto, giuro. Fa abbastanza senso vederla dal vivo.

Strano non ci fossero turisti nei dintorni.
Anzi, a dir la verità non c’era proprio nessuno! Ero l’unica babba nel bel mezzo di una rotonda a fare foto mentre le auto in corsa mi giravano attorno.
Effettivamente cercando su internet non si trovano molte informazioni su questa “statua”.
Io ne avevo solamente sentito parlare qualche volta qua e là.

Bon, con questo ho spuntato anche l’ultima delle cose che mi mancavano ancora da vedere prima di partire. Finché non hai una data definitiva in cui sai che te ne andrai pensi sempre “mah si, c’è tempo!”. Invece adesso che il fatidico giorno si avvicina sembra che il tempo non basti mai. Madddonna che ansia che c’ho addosso in sti giorni!
Mi ricordano tanto gli ultimi giorni prima di lasciare l’Italia… Cazzo, è un altro pezzo di vita, anche se breve, che se ne va. Otto mesi indimenticabili che non torneranno più.
Orca vacca…

Cambiando argomento che è meglio…
Volevo dirvi che finalmente ho uno di quei gossip con la G maiuscola che vi piacciono tanto!
Era dai tempi in cui vivevo dalla Debrah che non avevo uno spetteguless del genere.
Vi dico solo chi riguarda: Simo.
In poche parole domani sera ha due appuntamenti, uno dopo l’altro, con due ragazze. Hihi!
Per il resto, brutti pettegoli che non siete altro, dovrete attendere domani o dopo per conoscere tutti i particolari. Anche perché li devo prima scoprire io!
Io sono felicissima perché così ho la casa libera tutta per me. Infatti mi sono già fatta il mio bel programmino serale da pensionata: domani dopo il lavoro voglio passare da un panificio aperto da poco a Bondi Junction a comprare uno di quegli strani panzerotti triangolari al tonno che ci sono in vetrina (sono settimane che mi fanno gola!!). Dopodiché di corsa a casa, doccia, spalmata generale di crema, pigiamone, calzettoni di lana, bicchierino di malibù e cena svaccata bellamente sul divano puzzolente sotto il piumone mentre mi guardo un bel filmettino!

Ecco, proprio così!

Alla prossima puntata ricca di particolari interessanti!
Stay tuned 😛

  • Marco

    che arte….quasi quasi batte le biciclette di via Guido Rossa a Carugate..

  • http://stepinsidethesun.it/ Linda

    … o i tromboni di Cernusco!