Non è sempre tutto rose e fiori…

Ricevo moltissime e-mail e commenti da parte di persone che dichiarano di invidiare quello che sto facendo. Dunque, da una parte devo ammettere che fa sicuramente piacere sapere di star facendo qualcosa in grado di suscitare l’invidia degli altri. A chi non lo farebbe?
Però sappiate che, come per qualsiasi cosa, anche qui non è sempre tutto rose e fiori.
È sicuramente un’esperienza che consiglio e auguro a tutti di provare una volta nella vita. Su questo non c’è dubbio. Ma come sempre accade durante qualsiasi avventura, ci sono i momenti belli e quelli un po’ meno belli. Naturalmente, scrivendo articoli che so che leggeranno tutti i miei conoscenti, i miei genitori in primis, cerco di essere il più possibile ironica (anche ridicola a volte) e di raccontare principalmente gli episodi più “banali” che si verificano qui. Prima di tutto, per tenere viva l’attenzione di chi mi segue, secondo, per cercare di non far trapelare troppo qualche mio piccolo momento di sconforto. Si, qualche volta mi è capitato di parlare dei miei attimi tristi e dei momenti di solitudine, ma anche in quei momenti mi son sempre sforzata di trovare il lato positivo. Forse perché per mia natura sono più portata a vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, piuttosto che mezzo vuoto. Comunque sappiate che molte volte anch’io invidio voi. Invidio il fatto che quando vi sentite soli avete sempre qualcuno da chiamare. Invidio le vostre uscite di gruppo a cui vorrei essere presente e invece non posso. Invidio voi nelle vostre belle casette pulite, nei vostri bei lettini profumati…
Stanotte mi sono alzata per andare in bagno ed ho visto uscire dallo scarico della doccia uno scarafaggio lungo 5cm! Mi è preso un colpo. Me l’avevano detto prima di partire che qui è abbastanza normale. Va beh, finché non son ragni io accetto qualsiasi animale, Simo compreso. Vedete? Anche quando tento di trattare argomenti seri come l’invidia alla fine non ce la faccio a mantenere un certo contegno.
Comunque molte volte mi mancano i pranzi con la mia famiglia o le cene tra amici, a ridere e scherzare in compagnia. Mi mancano i pettegolezzi del sabato pomeriggio tra amiche davanti ad una tazza di caffè. Si, è vero, viaggiando si incontrano tante persone, ma con quante di queste si crea un vero legame? Credo nessuna, fondamentalmente. Non si ha nemmeno il tempo di prendere un minimo di confidenza che è già ora per l’una o l’altra di partire. A me, lo sapete, piace avere rapporti veri e diretti con la gente, ed è per questo che ostinatamente non mi voglio iscrivere a Facebook. Qui, l’unico rapporto reale che ho è quello con Simo. Per fortuna siamo molto in sintonia; oddio adesso chissà quanti commenti “state insieme, ci vai a letto…”. No, mi spiace. Da buoni amici siamo quasi sempre d’accordo su tutte le decisioni che dobbiamo prendere insieme, dal ristorante in cui cenare la sera alla zona da scegliere per cercare casa. Sono contenta di avere una persona su cui poter sempre contare quando ho un problema, e sono felice di sapere che siamo in grado di sostenerci a vicenda nei momenti di sconforto che, chi prima e chi dopo, inevitabilmente ci capita di avere. Certo, qualche volta ci scorniamo anche! Ma poi passa tutto. Abbiamo scoperto che il detto “patti chiari, amicizia lunga” è quanto di più saggio possa esistere. E infatti abbiamo stabilito insieme delle semplici regole per una pacifica convivenza. Una di queste, ad esempio, è “niente amici intimi in casa”. Ok. Tanto quando lavora lui sono a casa da sola io, e quando lavoro io è a casa da solo lui 😈 .

Voglio concludere questo post dicendo che c’è una canzone che mi piace ascoltare, e che dedico a me stessa ogni volta che sento il bisogno di darmi forza e coraggio durante quei momenti in cui sono io ad invidiare voi, e vorrei che anche tutti voi ve la dedicaste.
Naturalmente non poteva che essere del mio mitico Max.

Luce in fondo al tunnel
Boccata d’aria
Limpida
Parole, musica
Casa dolce casa
Un po’ città, un po’ isola
Un po’ New York
Un po’ Polinesia
Siamo qui
Tante vittorie
Giorni bellissimi
Sconfitte stupide
Giorni difficili
Tristezze ed euforie
Gioie e dolori
Ma sento sempre che tu ci sei
Che anche quando è dura non te ne vai
E anche con i denti combatterai
Sempre accanto a me non mi abbandonerai

Sei fantastica
Forte come il rock’n roll
Una scarica
Uno shock elettrico
Sei la fonte di energia
Più potente che ci sia
Bomba atomica
dritta nello stomaco

Storia a lieto fine
Ai confini della realtà
Favola
Bacchetta magica
Ragione e passione
Giovinezza e maturità
Armonia
Tra corpo e anima
Siamo qui
Tante vittorie
Giorni bellissimi
Sconfitte stupide
Giorni difficili
Tristezze ed euforie
Gioie e dolori
Ma sento sempre che tu ci sei
Che anche quando è dura non te ne vai
E anche con i denti combatterai
Sempre accanto a me non mi abbandonerai

  • http://www.facebook.com/pallino86 Stefano Palattella

    Dai, domani pranzo di pesce in trattoria !!! :-)
    Sicuramente siamo invidiosi dei lati belli della tua esperienza. Chi non vorrebbe “una vita nuova” , sono io stanco in primis della solita monotonia? Tu sei in un mondo nuovo e noi … invidiamo questo ! E poi.. manchi anche tu a noi, o almeno.. un po’ mi manchi 😛
    Vediamo se stasera Marco mi porta al cinema…. hihihi… oppure al Sayo x la serata special !!!!!
    1 bacio, e non sentirti sola !!!! E porta a casa le tue nuove colleghe, così spettegoli con loro e Simo …… è contento 😛

  • Mamma

    Puoi essere ironica finche’  vuoi ma a una mamma non servono le parole. Noi abbiamo un sesto senso…….Ti voglio bene.